mercoledì 5 ottobre 2011

Miracolo assassino

dimmi non sei stanca di istinti assassini che agiscono prima ancora di aver soddisfatto i sensi?
si trovano nella vita reale e anche in quella virtuale, sia donne e sia uomini, quindi potete leggere al femminile o al maschile che il senso non cambia. sono esseri seducenti e ammalianti quel tanto che basta per farti dire "apperò! interessante! sembra proprio avere quello che fa per me" e dedicarti con solerzia a dialogare e scoprire che sembrano avere quello che hai sempre cercato e pure quello che non avevi considerato e che pensavi non esistesse, poi capisci che hanno tutto, ma proprio tutto il repertorio e il corredo ideale per concupire perché hanno anche

quello che piace alla tua migliore amica,
quello che più apprezza la tua peggior nemica,
quello che fa cedere le più risolute e scostanti,
quello che fa ingozzare le anoressiche,
quello che ti fa mentire a te stessa,
quello che va bene alle gatte morte,
quello che è ideale per le letterate,
quello che fa camminare le pigre,
quello che toglie l'appetito alle grasse,
quello che è idoneo alle scienziate,
quello che fa impazzire le signore di una certa età,
quello che ricercano le giovanissime,
quello che sbiella anche le menti più macchinose,
quello che fa diventare sincere le bugiarde,
quello che mette in pantofole le avventurose,
quello che suona bene alle musiciste,
quello che fa sognare dorato le insonni,
quello che salva dal suicidio le autolesioniste,
quello che fa cantare anche le mute,
quello che rende schiave le libere e libere le schiave,
quello che riesce a sciogliere i nodi delle complicate,
quello che ammutolisce le più ciarliere,
quello che rende viva la vita alle depresse,
quello che toglie il sonno alle narcolessiche,
quello che soccorre le afflitte,
quello che distrae le serie,
quello che pacifica le anime in pena,
quello che avvita le rotelle perse,
quello che fa emergere la parte perversa alle santarelline,
quello che insegna la dolcezza alle più crudeli e ciniche,
quello che fa ridere chi sa solo piangersi addosso,
quello che si commuove per le tue disavventure,
quello che la racconta così bene, ma così bene,
quello.


su una cosa sono equanimi con tutte: tenerle in agonia in più di una e ammazzarle appena mostrano il fianco, così che le altre si regolino.
e consumano il loro crimine con grazia, come fosse niente, come non fosse quello.
ribadisco che si potrebbe scrivere tutto al femminile, i funamboli delle parole sono di entrambi i sessi.
fortunatamente sono pochi quelli davvero in gamba e i mediocri hanno le gambe corte.




1 commento:

petrolio-muso ha detto...

che strano… sembra l'appendice di ciò che penso e sono!